Consultori ed associazioni

Associazione Armonia
Servizio di consulenza e di mediazione familiare
Consultorio familiare (Lugano e Bellinzona)
Servizio di consulenza e di mediazione familiare
Centro coppia e famiglia (Locarno e Mendrisio)
Consulenza e mediazione familiare
CENTRO delle MEDIAZIONI (Lugano)
Mediazione e altri metodi di soluzione negoziata dai conflitti
Centro Prisma (Lugano-Massagno)
Il Centro Prisma si occupa di problemi che comportano un intervento specialistico e qualificato di natura educativa e psicologica.
Casa Santa Elisabetta (Lugano/Bellinzona)
Si occupa dell’accoglienza a madri in difficoltà per problemi legati a tossicodipendenza, alcoolismo, maltrattamento da parte del partner, problemi sociali e/o psichiatrici.
Associazione Consultorio delle Donne
È un ufficio di consulenza gratuita per donne, uomini, coppie con problemi legati a difficoltà relazioni fra il partner e/o con i figli e disagi in famiglia.
Divisione dell'azione sociale e delle famiglie (sito del Cantone Ticino)
La Divisione dell'azione sociale e delle famiglie (DASF) è al servizio delle cittadine e dei cittadini, degli enti e delle associazioni attive nel settore sociale. Indirizzi degli Uffici delle famiglie e dei minorenni (sito del Cantone Ticino)

La lista di cui sopra non è naturalmente esaustiva.

Associazione Armonia

L’attività dell’associazione consiste nella gestione di due spazi:

Il Consultorio Alissa

Consultorio Alissa, uno spazio di consulenza aperto a donne e uomini che incontrano difficoltà nella relazione di coppia o all’interno della famiglia (disagi relazionali con il partner e/o figli, problematiche legate alla separazione e al divorzio, situazioni di violenza domestica).

 

Il Consultorio Alissa offre all’utente:

. ascolto e sostegno morale

. informazioni che permettono di valutare la propria situazione e promuovere l’attivazione delle risorse personali

. indicazioni sugli enti e servizi operanti sul territorio che possono essere contattati

All’interno del Consultorio è attiva un’operatrice sociale.

 

Casa Armònia

Casa Armònia, che ospita le donne e i loro bambini per un periodo di tempo determinato e offre il sostegno necessario affinché esse possano trovare alternative valide alla loro situazione.

Disponiamo di un accogliente spazio di 7 locali (10 posti letto). Per poter garantire protezione e tranquillità alle utenti l’indirizzo non viene reso noto. Si può contattare il nostro servizio per diverse ore al giorno e della notte sette giorni su sette telefonando al numero di picchetto.

Associazione Armònia

Conslutorio Alissa

Il consultorio è aperto:

giovedì
dalle 09.00 alle 17.00
(orario continuato)
venerdì
dalle 9.00 alle 13-30

Tel. 091 826.13.75

e-mail:
consultorio.alissa@bluewin.ch

Casa Armònia picchetto

Tel. 0848 33.47.33

e-mail:
casa.armonia@bluewin.ch

sito internet:
www.associazione-armonia.ch

 

Consultorio familiare

Servizio di consulenza e di mediazione familiare

Il consultorio familiare tratta le seguenti problematiche

  • relazione di coppia;
  • rapporti tra genitori e figli;
  • separazione o divorzio;
  • relazioni con altri parenti;
  • difficoltà personali e relazionali.

Il consultorio accoglie

  • le persone;
  • le coppie;
  • le famiglie che liberamente ne fanno richiesta.

Ad esse offre

  • la possibilità di esprimersi, di ascoltare, di riflettere, di riconsiderare la propria situazione;
  • informazioni, consulenza o terapia su aspetti psicologici, educativi, sociali, giuridici o economici della coppia o della famiglia;
  • un servizio di mediazione familiare ai coniugi in fase di separazione o divorzio, con particolare attenzione alle questioni riguardanti i figli e la prosecuzione dei ruoli genitoriali;
  • l'ascolto dei minori, ai sensi dell'art. 144 CCS.

Gli operatori sono specialisti in

  • consulenza;
  • terapia;
  • mediazione familiare.

Tutti sono vincolati dal segreto professionale.

È chiesta una partecipazione finanziaria commisurata alle possibilità degli utenti secondo un tariffario approvato dal Dipartimento delle istituzioni.
In casi particolari le consulenze sono gratuite.

I servizi offerti

  • aperti a tutti;
  • assicurati da operatori specializzati che ricevono su appuntamento.

Il consultorio

  • è riconosciuto dallo Stato;
  • parzialmente sussidiato in base alla Legge sui consultori matrimoniali - familiari, del 20 febbraio 1989.

È gestito dall'Associazione Comunità familiare.

Servizio di mediazione familiare

La coppia che decide di separarsi opera una scelta che ha molteplici ripercussioni sul piano pratico, emotivo, finanziario, sociale, giuridico e che richiede la riorganizzazione della vita di ogni componente della famiglia.

Ai coniugi che vogliono separarsi con rispetto, condividendo responsabilità, diritti e doveri e che desiderano impegnarsi in prima persona, Comunità familiare offre un sostegno, un accompagnamento psicologico e pratico nelle diversi fasi della separazione attraverso il servizio di mediazione familiare.

Obbiettivi della mediazione familiare

  • mantenere o ripristinare una corretta comunicazione per sciogliere il legame coniugale e assicurare la continuità dei legami genitoriali;
  • realizzare un progetto educativo condiviso e garantire ai figli relazioni stabili e positive;
  • elaborare i contrasti o conflitti insiti in ogni vicenda di separazione e creare possibilmente le condizioni per una migliore qualità della vita (autostima, consapevolezza);
  • regolare le questioni finanziarie e giuridiche.

Il mediatore familiare

È un professionista qualificato, equidistate, che accoglie i coniugi in un luogo discreto e accogliente per:

  • identificare meglio le risorse, i problemi, i bisogni di ognuno, con un ascolto e una condivisione qualificati;
  • esplorare ipotesi che permettono poi ai genitori-coniugi di decidere e trovare accordi equi - sperimentali o durevoli - che rispondano al meglio ai bisogni di ogni membro della famiglia e in particolare a quelli dei figli (abitazione, responsabilità e relazioni personali con i figli, aspetti finanziari e patrimoniali).

È vincolato al segreto professionale e rispetta il codice deontologico dell'Associazione svizzera dei mediatori.

Quando

È auspicabile che la mediazione familiare avvenga prima dalla separazione e prima di iniziare la procedura di separazione o di divorzio.
È tuttavia possibile avviare una mediazione anche quando si vive separati e/o quando è già in corso la procedura legale.
Durante la mediazione si richiede la sospensione temporanea della procedure legali - giudiziarie.

La mediazione familiare può inoltre essere richiesta dopo il divorzio o la separazione legale, quando intervengono fattori che non consentono ai genitori di adempiere agli accordi presi in precedenza e che richiedono una nuova riorganizzazione familiare.
La durata della mediazione varia in relazione ai problemi che si intendono affrontare, ai modi e ai tempi necessari ai coniugi per raggiungere gli obbiettivi prefissati.

Accordi e convenzione

Su richiesta dei coniugi durante o al termine della mediazione il mediatore può redigere un protocollo degli accordi parziali o definitivi da loro decisi.
È anche possibile produrre una convenzione sulle conseguenze accessorie da inoltrare alla Pretura competente con l'istanza di separazione o di divorzio.

Ascolto dei figli

La procedura di ascolto del minore, prevista dalla legge può avvenire durante o dopo la mediazione familiare, in base a un mandato del Pretore.

Costi

Per le sedute è prevista una partecipazione oraria commisurata alle possibilità finanziarie dei coniugi secondo il tariffario approvato dal Dipartimento delle istituzioni.
La redazione della convenzione e degli accordi è fatturata separatamente.

Richiesta

In piena libertà e su basi volontarie i coniugi stessi richiedono telefonicamente un colloquio per attivare il servizio di mediazione familiare.

Accertate le premesse favorevoli alla mediazione, coniugi e mediatore stipulano un contratto che definisce gli obbiettivi, i tempi ed i costi della mediazione.

I servizi offerti

Aperti a tutti e assicurati da operatori specializzati che ricevono su appuntamento.

Il consultorio

È riconosciuto dallo Stato e parzialmente sussidiato in base alla Legge sui consultori matrimoniali - familiari, del 20 febbraio 1989.
È gestito dall'Associazione Comunità familiare.

Consultorio familiare

Via Trevano 13
6900 Lugano
Tel. 091/923.30.55
Fax 091/923.42.01

Viale Stazione 2
6500 Bellinzona
Tel. 091/826.21.44
Fax 091/923.42.01

e-mail:
consultorio@comfamiliare.org

Internet:
http://www.comfamiliare.org

Centro coppia e famiglia

Consulenza e mediazione familiare

È UN CONSULTORIO matrimoniale - familiare ai sensi dell'art. 171 CCS. È riconosciuto dallo Stato in base alla Legge sui Consultori Matrimoniali - Familiari del 20.02.1989 ad è gestito dall'Associazione Centro Studi Coppia e Famiglia.

INTERVIENE su richiesta di famiglie, coppie, singoli con difficoltà relazionali, offrendo consulenza e sostegno per affrontare, chiarire, risolvere i problemi connessi al rapporto di coppia, alla vita familiare e comunitaria.

SI AVVALE incontri di informazione e formazione sui temi del matrimonio, della vita di coppia e dell'educazione dei figli.
Svolge un'attività di supervisione.

ORGANIZZA con enti pubblici e privati per promuovere una politica sociale in favore della famiglia.

È SUSSIDIATO parzialmente dallo Stato.
Le consultazioni sono a pagamento: è applicato il tariffario approvato dal Dipartimento delle Istituzioni.

 

Si riceve su appuntamento telefonico:
6600 LOCARNO, Via Sant Antonio 13
tel. 091 752 29 28, ccf.locarno@coppiafamiglia.ch, Via S. Antonio 13, 6600 LOCARNO

tel. 091 646 04 14, ccf.mendrisio@coppiafamiglia.ch, Palazzo Pollini, vicolo Confalonieri, 6850 MENDRISIO

sito internet: www.coppiafamiglia.ch

La consulenza di coppia e di famiglia

La consulenza è un'opportunità di riflessione per le coppie e gli individui confrontati con le difficoltà della vita in comune e alla ricerca di relazioni più soddisfacenti.

LA CONSULENZA: PERCHÉ?
Per affrontare, chiarire e risolvere i problemi connessi al rapporto di coppia e alla vita di famiglia: mancanza di comunicazione, incomprensioni, conflitti con il partner, divergenze sull'educazione dei figli , difficoltà con le famiglie d'origine ecc.

LA CONSULENZA: CON CHI?
Con un professionista qualificato, che favorisce l'ascolto reciproco e stimola ogni individuo a definire i propri bisogni e le proprie risorse, al fine di ricercare soluzioni che rispettino le esigenze di ciascuno.
Il/la consulente ha l'obbligo del segreto professionale.

LA CONSULENZA: QUANDO?
Quando la coppia o un membro della famiglia prende coscienza del proprio disagio e desidera impegnarsi nella ricerca di nuovi equilibri.
La coppia, attraverso il lavoro comune, può anche maturare una decisione di separazione.

DURATA DELLA CONSULENZA
La consulenza può essere di breve o media durata, a dipendenza delle situazione e della disponibilità di ognuno ad approfondire le dinamiche della propria relazione.

La mediazione familiare nella separazione e nel divorzio

La separazione ed il divorzio hanno molteplici ripercussioni a livello emotivo, giuridico, finanziario, sociale e implicano un'importante riorganizzazione della vita di tutti i membri della famiglia. La mediazione familiare è un modo per giungere a una separazione o a un divorzio nel rispetto di ognuno.

LA MEDIAZIONE: PERCHÉ?

  • Per favorire il dialogo tra i coniugi
  • per affrontare con responsabilità l'esperienza della separazione e del divorzio
  • per garantire ai figli relazioni stabili e serene con entrambi i genitori.
  • I figli minorenni possono essere ascoltati dal mediatore
  • per aiutare la coppia a trovare insieme soluzioni concordate che regolino:
    • i rapporti tra genitori e figli (affidamento, autorità parentale, relazioni personali)
    • le questioni di ordine finanziario.

LA MEDIAZIONE: CON CHI?
Con il mediatore, professionista competente e imparziale, impegnato a sostenere i coniugi nella ricerca di accordi, confacenti ai bisogni di ciascuno e in particolare dei figli.
Il mediatore:

  • redige alla conclusione della mediazione una convenzione che riassume le decisioni dei coniugi
  • ha l'obbligo del segreto professionale
  • non testimonia in udienza
  • non redige rapporti per l'Autorità.

LA MEDIAZIONE: QUANDO?

  • Prima di intraprendere una procedura di separazione o divorzio
  • in fase di separazione o divorzio. In tal caso le procedure legali devono essere temporaneamente sospese
  • dopo la sentenza di separazione o divorzio, quando si verificano eventi che rendono necessarie modifiche della convenzione.

DURATA DELLA MEDIAZIONE
La mediazione comporta da tre a dieci sedute tra i coniugi e il mediatore.

Centro coppia e famiglia

Via Sant Antonio 13
6600 Locarno
Tel. 091/752.29.28

e-mail:
ccf.locarno@coppiafamiglia.ch

Vicolo Confalonieri
Palazzo Pollini
6850 Mendrisio
Tel. 091/646.04.14
Fax 091/646.06.56

e-mail:
ccf.mendrisio@coppiafamiglia.ch

Centro delle MEDIAZIONI

COS'È
È un centro gestito dall'Associazione Ticinese per la Mediazione (ATME), associazione apolitica, aconfessionale e senza scopo di lucro che si prefigge di diffondere in Ticino la cultura e la pratica della mediazione e di ogni altro metodo di soluzione negoziata dei conflitti.

È uno spazio d'incontro dove le persone che stanno vivendo un conflitto con il coniuge, un amico, un collega o il datore di lavoro, i vicini di casa, un allievo o un docente, ecc., hanno la possibilità di:

  • ricevere informazioni sulla mediazione
  • intraprendere un percorso di mediazione
  • accedere alla documentazione del Centro

Il Centro è aperto anche a tutti coloro che si interessano al conflitto e hanno voglia di conoscere la mediazione e gli altri metodi di soluzione negoziata dei conflitti.

Al Centro è attivo un gruppo di mediatori e mediatrici che hanno seguito una formazione specifica.

CHI È IL MEDIATORE/LA MEDIATRICE?

È un/a professionista formato/a in materia di gestione dei conflitti, che:

  • aiuta e assiste le parti la procedura di mediazione
  • rimane imparziale riguardo alle parti
  • non giudica
  • è tenuto/a al segreto professionale

COSA SUCCEDE IN UNA SEDUTA DI MEDIAZIONE?

Dopo una prima fase di presa di contatto e di informazione, le parti decidono se intraprendere o meno un percorso di mediazione.
Viene poi firmato un accordo che stabilisce le modalità del procedimento.
Il mediatore crea un clima di cooperazione ad aiuta le parti ad identificare i problemi.
Durante le sedute di mediazione ognuno ha la possibilità di esprimere i propri sentimenti, preoccupazioni e bisogni.
Con l'aiuto del mediatore le parti negoziano le proprie soluzioni, al fine di raggiungere un accordo mutualmente formulato ed accettato.
La mediazione può essere interrotta dalle parti in qualsiasi momento.

QUANTO DURA UNA MEDIAZIONE?

Generalmente dura da una ad otto sedute, con una scadenza convenuta tra le parti ed il mediatore.

Le sedute sono a pagamento, secondo tariffe stabilite dall'ATME.

COS'È LA MEDIAZIONE?

È una procedura volontaria di gestione e risoluzione dei conflitti, diversa dalla via legale e da interventi di carattere terapeutico.
Le persone coinvolte in una relazione conflittuale partecipano, per iniziativa propria, a un percorso che permette di raggiungere accordi durevoli ed accettati da tutti:

  • ristabilendo la comunicazione
  • esprimendosi con modalità diverse sul conflitto vissuto
  • ascoltando l'altro in un ambiente neutro e con una terza persona neutrale, il mediatore
  • riconoscendo e rispettando i bisogni e gli interessi di ognuno
  • ricercando soluzioni eque al conflitto
  • mantenendo il controllo e la responsabilità delle proprie scelte, attingendo alle proprie risorse

LA MEDIAZIONE PERCHÉ?

Per rimanere protagonisti anche di fronte a situazioni difficili

CONFIDENZIALITÀ

La confidenzialità è un aspetto fondamentale nella procedura di mediazione.
Prima di iniziare le sedute di mediazione viene chiesto di firmare un accordo che, tra l'altro, prevede la riservatezza su tutto ciò che avverrà durante la mediazione.

TARIFFARIO

  • Prima seduta Fr. 50.--
  • Tariffa per ogni ulteriore seduta: da Fr. 50.-- a Fr. 200.--, la tariffa viene stabilita con gli utenti in funzione del valore della controversia.
  • Mediazione Familiare
Reddito lordo mensile dell'utente Tariffa oraria
inferiore a Fr. 3'500.-- Fr. 30.--
da Fr. 3'500.-- a Fr. 4'000.-- Fr. 40.--
da Fr. 4'000.-- a Fr. 4'500.-- Fr. 50.--
da Fr. 4'500.-- a Fr. 5'000.-- Fr. 60.--
da Fr. 5'000.-- a Fr. 5'500.-- Fr. 70.--
da Fr. 5'500.-- a Fr. 6'000.-- Fr. 80.--
da Fr. 6'000.-- a Fr. 6'500.-- Fr. 90.--
da Fr. 6'500.-- a Fr. 7'000.-- Fr. 100.--
da Fr. 7'000.-- a Fr. 8'500.-- Fr. 120.--
da Fr. 8'500.-- a Fr. 10'000.-- Fr. 140.--
da Fr. 10'000.-- a Fr. 15'000.-- Fr. 160.--
superiore a Fr. 15'000.-- Fr. 200.--

ATME/CSMC Associazione ticinese per la Mediazione & Camera Svizzera di Mediazione Commerciale

Via Ronchetto 18 A
CP 5365
6901 Lugano

Tel. +41 79 933 33 70

e-mail:
centro@mediazioneticino.ch
Internet:
http://www.mediazioneticino.ch/

 

 

Centro Prisma

Il Centro Prisma si occupa di problemi che comportano un intervento specialistico e qualificato di natura educativa e psicologica.

Opera in favore di bambini, di adolescenti, di genitori o di adulti in genere, coinvolti nelle complesse e a volte difficili dinamiche che interessano la realtà delle relazioni umane.

Il Centro Prisma offre:

  • consulenza psicoeducativa
  • sostegno della relazione genitore-figlio
  • seminari di formazione
  • corsi per genitori
  • rapporti peritali (psicodiagnosi)
  • accompagnamenti educativi
  • supervisioni ad operatori sociali, sanitari e docenti

Particolare attenzione è rivolta dal Centro Prisma al problema degli abusi sessuali. Consapevoli della sofferenza generata dal trauma dell'abuso sessuale e dall'ampiezza di tale fenomeno, alcune operatrici del Centro Prisma, con alle spalle una lunga esperienza professionale in tale ambito, hanno deciso di offrire un luogo accogliente e discreto nel quale dare ascolto e sostegno.
Il Centro Prisma opera in base ad un tariffario che rispecchia le medie tariffarie applicate in Canton Ticino per servizi equivalenti. Esso tiene comunque conto della situazione economica della famiglia o delle persone che vi si rivolgono e per le situazioni più difficili può far capo all'aiuto offerto da alcuni enti di beneficenza.
Il Centro Prisma vi accoglie in un ambiente gradevole e molto discreto e i suoi consulenti sono vincolati al segreto professionale.

Formazione:
corsi per genitori mirati alle problematiche dell'età evolutiva, dalla prima infanzia all'adolescenza.

 

Centro Prisma

Dott.ssa
Daniela D'Ottavio-Del Priore
Centro Prisma
Via Sione 10
6900 Lugano-Massagno
Tel. 091/967.18.61
Fax 091/967.18.61

e-mail: prisma@centroprisma.ch

Internet: www.centroprisma.ch

 

Casa Santa Elisabetta

Si occupa dell’accoglienza a madri in difficoltà per problemi legati a tossicodipendenza, alcoolismo, maltrattamento da parte del partner, problemi sociali e/o psichiatrici.

La Casa funge non solo da luogo di accoglienza ma anche di aiuto per ritrovare la propria indipendenza, ed eventualmente valutazione del ruolo genitoriale se richiesto dalle competenti autorità.

Cosa offre

  1. Accoglienza a bambini dai 0 ai 6 anni per problemi già citati legati ai propri genitori
  2. Punto d'incontro
  3. L'angolo: centro d'ascolto

Punto d'incontro

Definizione e modalità
Il punto d'incontro é un luogo neutro a disposizione dei genitori per l'esercizio del diritto di visita. Si propone nelle situazioni in cui, per gravi conflitti, lo stesso non avviene e necessita dell'intervento di una terza persona.
Ha o scopo di permettere al minore, in un ambiente rassicurante e protetto, la ripresa delle relazioni affettive con il genitore dal quale vive separato. Funge da luogo d'incontro provvisorio, atto a favorire, nel limite del possibile, la gestione autonoma nel diritto di visita.
Le richieste formulate dai genitori, dalle Autorità o da altri Servizi vanno indirizzate alle sedi regionali dell'Ufficio del servizio sociale. Spetta al coordinatore accogliere, valutare le richieste e prevedere dei colloquio con i genitori per concordare un progetto con scadenze, modalità e obiettivi, atto a favorire lo svolgimenti del dritto di visita, in stretta collaborazione con le persone qualificate e responsabili del punto d'incontro.
Il luogo preposto per il Sottoceneri è presso la Casa Santa Elisabetta, in Via Borromini 13, a Lugano.
Il luogo preposto per il Sopraceneri si trova in Via Ospedale 4 a Bellinzona (telefono e fax no. 091/825'30'88; tutti i mercoledì dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00, oltre ad ogni 15 giorni il sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.30 e la domenica dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.30

Regolamento

Responsabilità

  1. il genitore presente si ritiene responsabile per ogni ed eventuale lesione fisica e/o morale che il minore potrebbe fortuitamente riscontrare durante il diritto di visita;
  2. il genitore presente si ritiene responsabile per qualsiasi danno causato al luogo destinato all'incontro ed agli oggetti ivi siti;
  3. la persona addetta alla sorveglianza va ritenuta responsabile limitatamente alle competenze affidatele per la singola situazione dall'Autorità competente.

Modalità operative

  1. i genitori sono tenuti ad avvisare tempestivamente in caso di ritardo o si impossibilità a recarsi all'incontro stabilito;
  2. le vacanze devono essere decise in tempo utile;
  3. il genitore che esercita il diritto di visita può disporre liberamente, nell'interesse del bambino, del tempo a sua disposizione;
  4. è richiesto un comportamento adeguato ed una certa riservatezza;
  5. è prevista una visita preventiva con il minore per conoscere il luogo d'incontro;
  6. la responsabile del punto d'incontro non è tenuta a testimoniare.

L'ANGOLO: centro d'ascolto

Cosa è
un centro che offre a figli di genitori in fase di separazione uno spazio neutro di ascolto per raccogliere i loro sentimenti, le emozioni, i bisogni in un momento tanto delicato.

Come avviene l'ascolto
è previsto un primo incontro con i genitori o con il genitore affidatario e il/i figlio/i per conoscere i vissuto famigliare e le proposte formulate in ambito procedurale.
In una fase successiva il colloquio si terrà soltanto con il/i figlio/i e, a seconda delle necessità, si potranno fissare ulteriori incontri.
Vi sarà poi un colloquio conclusivo con i genitori.

Chi ascolta
operatori sociali con esperienza in campo educativo.

Modalità
il centro lavora su richiesta e mandato della Pretura.

Base legale:
Art. 144 cap. 2 del Codice Civile Svizzero "i figli sono personalmente e appropriatamente sentiti dal giudice o da un terzo incaricato, a meno che la loro età o altri motivi gravi si oppongano".

Le richieste formulate dai genitori, dalle Autorità o da altri Servizi vanno indirizzate alle sedi regionali dell’Ufficio del servizio sociale.

Casa Santa Elisabetta

Sottoceneri
Via Borromini 13
6900 Lugano
Tel. 091/966.24.16
Fax 091/966.08.72

Sopraceneri
Via Ospedale 4
6500 Bellinzona
Tel. 091/825.30.88
Fax 091/825.30.88
orari

e-mail:
santaelisabetta@freesurf.ch

Associazione Consultorio delle Donne

L’attività dell’associazione consiste nella gestione di due spazi:

Il Consultorio delle Donne

È un ufficio di consulenza gratuita per donne, uomini, coppie con problemi legati a:

  • difficoltà relazionali fra il partner e/o con i figli;
  • disagi in famiglia: problemi economici, lavorativi, scolastici;
  • necessità di misure di protezione dell’unione coniugale;
  • separazione/divorzio;
  • aiuto nella stesura di una querela di parte;
  • informazioni e contatti con altri enti e servizi operanti sia in Ticino che fuori;
  • maltrattamento in famiglia: accoglienza di persone maltrattate e analisi delle diverse possibilità di reagire; alloggio temporaneo per donne e bambini alla Casa delle Donne.

La Casa delle Donne

È un appartamento protetto per le donne e i loro bambini che, a causa della violenza subita in famiglia, hanno dovuto abbandonare il proprio domicilio per preservare la propria incolumità.
Per la sicurezza delle ospiti presenti e future l’indirizzo della Casa è segreta.
Gli spazi non sono disponibili per l’esercizio del diritto di visita.

Associazione Consultorio delle Donne

Il consultorio è aperto:

martedì, mercoledì e giovedì
dalle 09.00 alle 16.00
(orario continuato)
venerdì
dalle 9.00 alle 12.00

Tel. 091/972.68.68

e-mail:
consultorio@bluewin.ch

sito internet:
http://ccdlugano.wordpress.com

Fuori orario
sono raggiungibili per le urgenze allo
078/624.90.70