Casa Santa Elisabetta

Si occupa dell’accoglienza a madri in difficoltà per problemi legati a tossicodipendenza, alcoolismo, maltrattamento da parte del partner, problemi sociali e/o psichiatrici.

La Casa funge non solo da luogo di accoglienza ma anche di aiuto per ritrovare la propria indipendenza, ed eventualmente valutazione del ruolo genitoriale se richiesto dalle competenti autorità.

Cosa offre

  1. Accoglienza a bambini dai 0 ai 6 anni per problemi già citati legati ai propri genitori
  2. Punto d'incontro
  3. L'angolo: centro d'ascolto

Punto d'incontro

Definizione e modalità
Il punto d'incontro é un luogo neutro a disposizione dei genitori per l'esercizio del diritto di visita. Si propone nelle situazioni in cui, per gravi conflitti, lo stesso non avviene e necessita dell'intervento di una terza persona.
Ha o scopo di permettere al minore, in un ambiente rassicurante e protetto, la ripresa delle relazioni affettive con il genitore dal quale vive separato. Funge da luogo d'incontro provvisorio, atto a favorire, nel limite del possibile, la gestione autonoma nel diritto di visita.
Le richieste formulate dai genitori, dalle Autorità o da altri Servizi vanno indirizzate alle sedi regionali dell'Ufficio del servizio sociale. Spetta al coordinatore accogliere, valutare le richieste e prevedere dei colloquio con i genitori per concordare un progetto con scadenze, modalità e obiettivi, atto a favorire lo svolgimenti del dritto di visita, in stretta collaborazione con le persone qualificate e responsabili del punto d'incontro.
Il luogo preposto per il Sottoceneri è presso la Casa Santa Elisabetta, in Via Borromini 13, a Lugano.
Il luogo preposto per il Sopraceneri si trova in Via Ospedale 4 a Bellinzona (telefono e fax no. 091/825'30'88; tutti i mercoledì dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00, oltre ad ogni 15 giorni il sabato dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.30 e la domenica dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.30

Regolamento

Responsabilità

  1. il genitore presente si ritiene responsabile per ogni ed eventuale lesione fisica e/o morale che il minore potrebbe fortuitamente riscontrare durante il diritto di visita;
  2. il genitore presente si ritiene responsabile per qualsiasi danno causato al luogo destinato all'incontro ed agli oggetti ivi siti;
  3. la persona addetta alla sorveglianza va ritenuta responsabile limitatamente alle competenze affidatele per la singola situazione dall'Autorità competente.

Modalità operative

  1. i genitori sono tenuti ad avvisare tempestivamente in caso di ritardo o si impossibilità a recarsi all'incontro stabilito;
  2. le vacanze devono essere decise in tempo utile;
  3. il genitore che esercita il diritto di visita può disporre liberamente, nell'interesse del bambino, del tempo a sua disposizione;
  4. è richiesto un comportamento adeguato ed una certa riservatezza;
  5. è prevista una visita preventiva con il minore per conoscere il luogo d'incontro;
  6. la responsabile del punto d'incontro non è tenuta a testimoniare.

L'ANGOLO: centro d'ascolto

Cosa è
un centro che offre a figli di genitori in fase di separazione uno spazio neutro di ascolto per raccogliere i loro sentimenti, le emozioni, i bisogni in un momento tanto delicato.

Come avviene l'ascolto
è previsto un primo incontro con i genitori o con il genitore affidatario e il/i figlio/i per conoscere i vissuto famigliare e le proposte formulate in ambito procedurale.
In una fase successiva il colloquio si terrà soltanto con il/i figlio/i e, a seconda delle necessità, si potranno fissare ulteriori incontri.
Vi sarà poi un colloquio conclusivo con i genitori.

Chi ascolta
operatori sociali con esperienza in campo educativo.

Modalità
il centro lavora su richiesta e mandato della Pretura.

Base legale:
Art. 144 cap. 2 del Codice Civile Svizzero "i figli sono personalmente e appropriatamente sentiti dal giudice o da un terzo incaricato, a meno che la loro età o altri motivi gravi si oppongano".

Le richieste formulate dai genitori, dalle Autorità o da altri Servizi vanno indirizzate alle sedi regionali dell’Ufficio del servizio sociale.

Casa Santa Elisabetta

Sottoceneri
Via Borromini 13
6900 Lugano
Tel. 091/966.24.16
Fax 091/966.08.72

Sopraceneri
Via Ospedale 4
6500 Bellinzona
Tel. 091/825.30.88
Fax 091/825.30.88
orari

e-mail:
santaelisabetta@freesurf.ch