13c Art. 276 CC

Pubblicazione: 
Estratto da Rivista ticinese di diritto I-2015 (III. Diritto di famiglia)

Modifica di contributi alimentari fissati in una procedura a tutela dell’unione coniugale o in via cautelare in una causa di divorzio

La modifica di contributi alimentari fissati a protezione dell’unione coniugale o a titolo provvisionale in una causa di divorzio dispiega i suoi effetti – di regola – sin dall’introduzione dell’istanza, ma il giudice può far decorrere la modifica anche più tardi, ad esempio dall’emanazione della decisione, in specie ove appaia iniquo pretendere che i beneficiari del contributo alimentare restituiscano quanto hanno ricevuto in esubero nel corso della procedura (precisazione della giurisprudenza).

I CCA 25.7.2014 N. 11.2012.26

12. […] La prassi di questa Camera si fondava nel passato sul principio per cui – di massima – una modifica di contributi alimentari provvisionali (o a protezione dell’unione coniugale) avesse effetto solo per il futuro, ma che ragioni di equità potessero indurre il giudice a far decorrere la modifica già dalla presentazione dell’istanza (RtiD I-2005 pag. 757 n. 39c). La giurisprudenza del Tribunale federale ha precisato ora che la modifica di contributi alimentari provvisionali (o a protezione dell’unione coniugale) esplica effetti – di regola – sin dall’introduzione dell’istanza, il creditore della prestazione dovendo prendere in considerazione già da quel momento un’eventuale riduzione o soppressione del contributo. Secondo le particolarità del caso concreto, ad ogni modo, il giudice può far decorrere la modifica anche dopo l’introduzione dell’istanza, per esempio dall’emanazione del proprio decreto cautelare, in specie ove appaia iniquo pretendere che i beneficiari del contributo alimentare restituiscano quanto hanno ricevuto in esubero nel corso della procedura. Per contro, una modifica retroattiva di contributi alimentari provvisionali, la cui decorrenza preceda l’inoltro dell’istanza cautelare, è prospettabile solo in circostanze del tutto eccezionali (sentenza del Tribunale federale 5A_894/2010 del 15 aprile 2011 consid. 6.2, in: SZZP/RSPC 4/2011 pag. 315). È esclusa inoltre ove riguardi provvedimenti a tutela dell’unione coniugale, che il giudice del divorzio non è abilitato a modificare per il lasso di tempo anteriore alla litispendenza della causa di stato (DTF 129 III 61 consid. 2 e 3).

 

CC 1907 RS 210

Codice civile svizzero, del 10 dicembre 1907