17c Art. 132, 177, 291 CC

Pubblicazione: Estratto da Rivista ticinese di diritto I-2007, III. Diritto di famiglia


Diffida ai debitori: competenza del giudice svizzero

In linea di principio il giudice svizzero è competente per emanare una trattenuta di stipendio chiesta da un coniuge domiciliato all'estero nei confronti dell'altro coniuge (o ex coniuge) domiciliato all'estero se il datore di lavoro di quest'ultimo è domiciliato o ha sede in Svizzera.
I CCA 14.9.2006 N. 11.2006.37


1. L’istante ha motivato la competenza per territorio del giudice adito invocando l’art. 10 LDIP, stando al quale un tribunale svizzero può prendere provvedimenti cautelari anche se non è competente nel merito. In realtà l’avviso ai debitori degli art. 132, 177 e 291 CC non è un provvedimento cautelare, bensì una misura di esecuzione privilegiata sui generis (DTF 130 III 492 consid. 1.3 con rimandi, 110 II 13 consid. 1d e 1e), cui si applicano per analogia i principi relativi al pignoramento dei redditi (DTF 110 II 15 consid. 4; sentenza del Tribunale federale 5P.414/2004 del 21 marzo 2005, consid. 3.3). Trattandosi in simili casi di diffidare il debitore domiciliato in Svizzera di un coniuge domiciliato all’estero, di principio la competenza per territorio del giudice svizzero è data (HAUSHEER/REUSSER/GEISER in: Berner Kommentar, edizione 1999, n. 26 ad art. 177 CC), tanto più che nella fattispecie il convenuto si è costituito in giudizio senza riserve (art. 6 LDIP).

CC 1907      RS 210
Codice civile svizzero, del 10 dicembre 1907

divorzio.ch

Il presente sito ha quale scopo quello di informare l'utente sulle questioni principali inerenti la procedura di separazione e di divorzio in Svizzera.

Il sito non è rivolto in modo esclusivo a giuristi, ma anche a chi desidera informazioni sulle procedure e conseguenze di una separazione o un divorzio. Sono inoltre pubblicati indirizzi ai quali rivolgersi in caso di problemi coniugali.
© 1999-2022 avv. Alberto F. Forni - Switzerland