4c Art. 159 cpv. 3, 163 cpv. 1 CC

Pubblicazione: RTiD II-2019 (III. Diritto di famiglia)


Divorzio – richiesta di provvigione ad litem Una richiesta di provvigione ad litem va sottoposta al Pretore quand’anche la provvigione sia destinata a finanziare spese processuali e di patrocinio in appello. I CCA 14.3.2019 N. 11.2019.1


1.  L’obbligo impartito a un coniuge di versare durante una causa di divorzio una provvigione ad litem all’altro coniuge che non ha i mezzi per sostenere le spese del processo ha indole cautelare (RtiD I-2006 pag. 669 consid. 6). Non si tratta però di un provvedimento cautelare nel senso dell’art. 276 CPC o dell’art. 104 LTF, bensì di una pretesa fondata sul diritto sostanziale, in particolare sui doveri che discendono dal matrimonio (sentenza del Tribunale federale 5A_239/2017 del 14 settembre 2017, consid. 3.2 con rinvii). Anche se è destinata a finanziare una procedura di ricorso, tale pretesa non trae origine dalla decisione impugnata (sentenza del Tribunale federale 5A_97/2017 del 23 agosto 2017, consid. 12.1 in fine) e va fatta valere perciò davanti al giudice di merito (DTF 143 III 624 consid. 7). Questa Camera ha già avuto modo di rilevare, del resto, che un’istanza di provvigione ad litem va inoltrata al Pretore quand’anche la prestazione richiesta sia volta a coprire spese processuali e di patrocinio in appello (sentenza inc. 11.2016.127 del 17 luglio 2018, consid. 14a).

divorzio.ch

Il presente sito ha quale scopo quello di informare l'utente sulle questioni principali inerenti la procedura di separazione e di divorzio in Svizzera.

Il sito non è rivolto in modo esclusivo a giuristi, ma anche a chi desidera informazioni sulle procedure e conseguenze di una separazione o un divorzio. Sono inoltre pubblicati indirizzi ai quali rivolgersi in caso di problemi coniugali.
© 1999-2022 avv. Alberto F. Forni - Switzerland