Custodia alternata e calcolo della suddivisone del contributo alimentare per i figli

In caso di custodia alternata come viene calcolata la ripartizione del contributo alimentare a favore dei figli? In una sentenza del 27 settembre 2019 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: se i figli sono accuditi dai genitori nella stessa misura con una custodia alternata e se si parte dal principio della divisione a metà del fabbisogno in denaro (in presenza di una disponibilità dei genitori equivalente), i costi esterni

Presupposti per modificare il contributo alimentare a favore del figlio; figlio che nel frattempo è divenuto maggiorenne

Per poter considerare giustificata una modifica del contributo alimentare del figlio, è sufficiente dimostrare da parte del genitore obbligato una sensibile riduzione delle sue entrate? In una sentenza del 31 gennaio 2020 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: se un figlio diviene maggiorenne nel corso di una procedura di modifica del suo contributo alimentare, il genitore della custodia fino a quel momento, con il consenso del figlio divenuto maggiorenne, proseguire la causa. Una modifica rilevante e duratura

Commisurazione del contributo alimentare per il figlio e aggiunta del 5% dell’eccedenza del genitore obbligato

Per il calcolo del mantenimento del figlio può essere aggiunto al contributo a suo favore una partecipazione, ad es. il 5%, all’eccedenza del genitore obbligato? In una sentenza del 12 dicembre 2019 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: in caso di situazioni finanziarie particolarmente agiate, al fabbisogno esteso del figlio può essere aggiunta una quota dell’eccedenza dei genitori. Una partecipazione del 5% all’eccedenza

Mantenimento di un figlio maggiorenne in caso di bocciatura o interruzione temporanea della formazione professionale. Complementi formativi

Il figlio maggiorenne ha diritto al mantenimento da parte dei genitori in caso di bocciatura o interruzione temporanea nell’ambito della sua formazione professionale? Sono coperti dall’obbligo alimentare i complementi formativi? In una sentenza del 20 aprile 2020 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: l’obbligo alimentare del padre e della madre nei confronti del figlio maggiorenne ha lo scopo di consentire al medesimo di acquisire una formazione professionale, vale a dire

Priorità dell’obbligo di mantenimento verso l'(ex) coniuge su quello nei confronti del figlio maggiorenne in formazione

L’obbligo di mantenimento verso l'(ex) coniuge prevale su quello nei confronti del figlio maggiorenne in formazione? In una sentenza del’11 febbraio 2020 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: l’art. 276a cpv. 2 CC risulta essere un correttivo per possibili disuguaglianze tra un figlio maggiorenne e un fratello o una sorella minorenne, non tra un figlio maggiorenne e un (ex) coniuge del debitore alimentare

E’ necessario disporre di una camera da letto per il figlio durante il diritto di visita? Il contributo di custodia è dovuto se gli orari lavorativi del genitore affidatario corrispondono a quelli scolastici del figlio?

In una sentenza del 19 dicembre 2019 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: né l’interesse superiore, né il diritto della personalità del figlio esigono che il genitore, per poter esercitare il diritto di visita, debba disporre di una camera apposita … (continua). I costi di custodia di terzi non si giustificano se gli orari di lavoro del genitore affidatario

Sentenza TF 5A_435/2019

Modifica di sentenza di divorzio: fabbisogno minimo di un debitore alimentare che vive in comunione domestica con una terza persona

Che influsso ha la convivenza di una persona sul suo fabbisogno minimo? Che influsso ha l’evoluzione della giurisprudenza nei casi di modifica di una sentenza di divorzio? In una sentenza del 22 maggio 2019 il Tribunale d’appello di Lugano ha stabilito quanto segue: per un ex coniuge che vive in comunione domestica con una terza persona, il minimo esistenziale del diritto esecutivo da computare nel suo fabbisogno minimo risulta di CHF 850.00 mensili

Custodia alternata e obbligo contributivo a favore del coniuge

In presenza di una custodia alternata può comunque essere dovuto un contributo alimentare a favore del coniuge divorziato? In una sentenza del 25 settembre 2018 il Tribunale federale di Losanna ha stabilito quanto segue: anche qualora entrambi i genitori lavorino e si occupino a metà dell’accudimento del figlio può essere dovuto un contributo di accudimento ed eventualmente anche un contributo alimentare tra coniugi

Genitore tenuto a prestare garanzia per contributi di mantenimento futuri dovuti al figlio

Il giudice può ordinare il blocco di un conto dell’ex marito per garantire le pretese alimentari del figlio assertivamente messe in pericolo? In una sentenza del 26 ottobre 2018 il Tribunale d’appello di Lugano ha stabilito quanto segue: l’art. 178 CC entra in linea di conto solo come misura a protezione dell’unione coniugale o – per analogia – co­me provvedimento cautelare in una causa di stato, mentre dopo la pronuncia del divorzio non è più applicabile. Per evitare che il debitore distragga o

divorzio.ch

Il presente sito ha quale scopo quello di informare l'utente sulle questioni principali inerenti la procedura di separazione e di divorzio in Svizzera.

Il sito non è rivolto in modo esclusivo a giuristi, ma anche a chi desidera informazioni sulle procedure e conseguenze di una separazione o un divorzio. Sono inoltre pubblicati indirizzi ai quali rivolgersi in caso di problemi coniugali.
© 1999-2022 avv. Alberto F. Forni - Switzerland